PASQUALE CIACCIARELLI

BANDO PUBBLICO A CONDIZIONE “Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici”

BANDO PUBBLICO A CONDIZIONE “Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici”

Le zone soggette a vincoli naturali significativi sono caratterizzate da una più difficoltosa utilizzazione dei terreni e da più elevati costi di produzione, a causa delle limitazioni connesse a svantaggi biofisici, non superati da condizioni socioeconomiche.

 Il tipo di operazione prevede indennità a favore degli agricoltori erogate annualmente per ettaro di superficie agricola per compensare i costi aggiuntivi e il mancato guadagno dovuti ai vincoli cui è soggetta la produzione agricola nella zona interessata.

 

Ambito territoriale di intervento

La sottomisura si applica esclusivamente nelle soggette a vincoli naturali significativi diverse dalle zone montane designate con DM MiPAAF n. 6277 dell’8 giugno 2020.

L’elenco dei comuni, totalmente delimitati ai sensi del suddetto DM è riportato in allegato al presente Bando (ALLEGATO 1).

Il pagamento compensativo è corrisposto, pertanto, per le sole superfici aziendali ricadenti all’interno delle zone suindicate.

(Requisiti e condizioni di ammissibilità)

Tutti i requisiti necessari per l’accesso al regime di aiuti devono essere posseduti alla presentazione della domanda di sostegno.

Il beneficiario deve essere in possesso dei seguenti requisiti/condizioni di ammissibilità:

  1. Aderire con una superficie minima aziendale, da intendersi come superficie effettivamente coltivata (SAU), pari ad almeno 1 ha;
  2. È condizione obbligatoria la costituzione ed il relativo aggiornamento del fascicolo unico aziendale come previsto dal DPR 503 del 1° dicembre 1999. In merito alle modalità si rimanda al paragrafo 5 “Costituzione/Aggiornamento del fascicolo aziendale” della Circolare Agea Istruzioni operative n. 39 del 16/04/2024.

Le superfici da assoggettare agli impegni devono essere disponibili, al momento della presentazione della domanda di sostegno, a titolo legittimo ed esclusivo del richiedente, per una durata almeno pari al periodo di impegno. Tuttavia, sono ritenuti validi anche titoli di conduzione di terreni

registrati di durata inferiore ma in tal caso il richiedente dovrà rinnovare il titolo, attraverso la stipula di un nuovo contratto, prima della scadenza annuale così da garantire la continuità della copertura dell’intero periodo di impegno.

 

(Soggetti beneficiari)

I beneficiari ammissibili al sostegno nell’ambito della presente misura sono:

▪ agricoltori attivi singoli o associati

 

(Descrizione delle tipologie di operazioni, impegni e durata)

Il pagamento è condizionato all’impegno di proseguire l’attività agricola nell’area eleggibile al sostegno per la durata del periodo corrispondente all’annualità di pagamento dell’indennità.

Gli impegni assunti dal richiedente con la domanda di sostegno iniziale decorrono dal termine stabilito per la presentazione della domanda ed in particolare di quella stabilita per il rilascio informatico della stessa. Per l’anno 2024 la decorrenza degli impegni è dal 15 maggio 2024, ed hanno una durata pari ad un (1) anno.

Modalità di presentazione

La domanda di sostegno/pagamento, per l’accesso al regime di aiuto introdotto con la presente misura/sottomisura/tipologia di operazione, deve essere presentata utilizzando l’apposita modulistica predisposta dall’Organismo Pagatore Nazionale (AGEA). Tale domanda dovrà essere

compilata sulla base delle istruzioni che la accompagnano.

Per facilitare l’accesso delle aziende ai benefici comunitari, attraverso il successivo iter di controllo e pagamento delle domande, nella fase di compilazione della domanda vengono introdotti alcuni controlli di base al fine di segnalare all’utente le eventuali incongruenze che nella successiva fase istruttoria potrebbero determinare la non ammissibilità della domanda o l’applicazione di riduzioni.

 

Termine di presentazione delle domande e delle comunicazioni

La data di presentazione della domanda di pagamento all’OP AGEA è attestata dalla data di trasmissione telematica della domanda stessa tramite portale SIAN, trascritta nella ricevuta di avvenuta presentazione rilasciata da uno dei soggetti accreditati.

I termini per la presentazione delle domande per la campagna 2024, in linea con le Istruzioni Operative dell’Organismo Pagatore Agea n. 39 del 16 aprile 2024, sono i seguenti:

Domande iniziali: 15 maggio 2024;

  1. b) Domande di modifica ai sensi dell’art. 15 del Reg. (UE) 809/2014: 31 maggio 2024;
  2. c) Domande di modifica ai sensi dell’art. 3 del Reg. (UE) 809/2014 (ritiro parziale): data di apertura sul portale SIAN dei servizi di istruttoria delle domande di pagamento e con la contestuale pubblicazione degli indicatori di possibili irregolarità riscontrate sulle domande.
  3. d) Comunicazione ai sensi dell’art. 4 del Reg. UE 640/2014 (Forza maggiore e circostanze eccezionali): 30 settembre 2024. 

Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli