PROVVEDIMENTI REGIONALI - BANDI

Approvazione del "Piano regionale per il Rischio Maremoto"

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/approvazione-del-piano-regionale-per-il-rischio-maremoto.pdf

Vedere allegato

---

 

Legge Regionale 23 dicembre 2020 n. 22 "Disposizioni per la valorizzazione, promozione e diffusione della Street art" - Approvazione delle "Linee guida regionali per l'adozione di regolamenti di disciplina della Street art da parte dei Comuni"

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/legge-regionale-23-dicembre-2020-n-22-disposizioni-per-la-valorizzazione-promozione-e-diffusione-della-street-art--.pd

 

Vedere allegato

---

 

Recepimento dell'Accordo, ex art. 2, co. 1-bis, D.Lgs. n. 208/2007 e s.m.i., tra il Governo, le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, concernente "Aggiornamento e revisione dell'Accordo Stato-Regioni 16 dicembre 2010 (rep. atti n. 2421CSR) sui requisiti minimi organizzativi, strutturali e tecnologici dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti e sul modello per le visite di verifica", repertorio atti n. 29/CSR del 25 marzo 2021

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/recepimento-dellaccordo-ex-art-2-co-1-bis-dlgs-n-2082007-e-smi-tra-il-governo-le-regioni-e-province-autonome-di.pdf

 

Vedere allegato

---

 

Recepimento dell'Accordo, ai sensi dell'articolo 6, comma 1, lettera b), della legge 21 ottobre 2005, n 219, tra Governo, Regioni e Province autonome per "la definizione dei criteri e dei principi generali per la regolamentazione delle convenzioni tra regioni, province autonome e Associazioni e Federazioni di donatori di sangue e adozione del relativo schema-tipo. Revisione e aggiornamento dell'Accordo Stato- Regioni 14 aprile 2016 (Rep. atti 61/CSR)", repertorio atti n. 100/CSR dell'8 luglio 2021

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/recepimento-dellaccordo-ex-art-2-co-1-bis-dlgs-n-2082007-e-smi-tra-il-governo-le-regioni-e-province-autonome-di.pdf

Vedere allegato

---

 

PO FSE Lazio 2014-2020. Approvazione schema di "Convenzione quadro tra Inps e Regioni/province autonome per la rendicontazione a valere sul FSE delle spese connesse alla CIG in deroga attivata in risposta all'emergenza covid-19"

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/po-fse-lazio-2014-2020-approvazione-schema-di-convenzione-quadro-tra-inps-e-regioniprovince-autonome-per-la_1.pdf

Vedere allegato

---

 

Atto di indirizzo di cui alla DGR 80 del 2/3/2020 "POR FESR Lazio 2014-2020. Approvazione della Scheda Modalità Attuative (MAPO) relativa all'Azione Azione 3.4.3 "Creazione di occasioni di incontro tra imprenditori italiani ed esteri finalizzati ad attrarre investimenti ed a promuovere accordi commerciali, ed altre iniziative attive di informazione e promozione rivolte a potenziali investitori esteri" - sub-azione 3.4.3 a): Marketing territoriale e iniziative per il coinvolgimento di potenziali investitori esteri - dell'Asse prioritario 3 - Competitività." Prenotazione di impegno € 2.000.000,00.

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/atto-di-indirizzo-di-cui-alla-dgr-80-del-232020-por-fesr-lazio-2014-2020-approvazione-della-scheda-modalita-attuative.pdf

 

Vedere allegato

---

 

Approvazione del Programma regionale dei servizi educativi per la prima infanzia per il triennio 2021-2023, ai sensi dellart. 49 della Legge Regionale 5 agosto 2020, n.7 (Disposizioni relative al sistema integrato di educazione e istruzione per linfanzia).

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/approvazione-del-programma-regionale-dei-servizi-educativi-per-la-prima-infanzia-per-il-triennio-2021-2023-ai-sensi-dellart-.pdf

 

Vedere allegato

---

 

Legge 296/2006 - D.M 24.06.2021 del Ministro per le pari opportunità e la famiglia. Programmazione delle risorse stanziate sul Fondo per le politiche della Famiglia per l'anno 2021.

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/legge-2962006---dm-24062021-del-ministro-per-le-pari-opportunita-e-la-famiglia-programmazione-delle-risorse-stanziate-sul.pdf

 

E’ stato deliberato

a)    di programmare le risorse del Fondo per le politiche della Famiglia 2021 assegnate alla Regione Lazio, pari a € 2.205.938,27, come segue:

- quanto ad euro 650.000 per sostenere i centri per la famiglia regionali già attivati sul territorio, per rafforzare in particolare gli interventi di assistenza al puerperio e alle neogenitorialità, e di supporto alla genitorialità e contrasto alla dispersione scolastica;

- quanto ad euro 1.555.938,27 per ampliare la rete regionale dei centri attivando almeno altri 12 centri per la famiglia regionali, da individuarsi tramite apposito avviso riservato ai distretti sociosanitari e ai Municipi di Roma Capitale;

b)   di stabilire che la distribuzione territoriale ottimale dei nuovi centri da attivare, tale da garantire l’erogazione dei servizi in modo omogeneo a tutte le famiglie potenzialmente interessate, dovrà tendere per quanto possibile alla presenza complessiva equamente ripartita tra Roma Capitale (un terzo), città metropolitana di Roma (un terzo) e altre province del Lazio (un terzo);

c)    di stabilire che i Distretti socio sanitari e i Municipi di Roma Capitale potranno partecipare all’avviso in collaborazione con Enti del terzo settore e dovranno impegnarsi a mettere a disposizione i locali idonei all’accoglienza del Centro e alla erogazione dei servizi

---

 

Rettifica DGR 689 del 6 ottobre 2020 e s.m.i. "Definizione dei livelli massimi di finanziamento 2020 per l'assistenza sanitaria e disciplina delle regole di erogazione, remunerazione e contrattualizzazione delle prestazioni sanitarie e socio-sanitarie, incluse quelle erogate nell'ambito della gestione dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Approvazione Addendum al Contratto di budget ex DCA n. U00243 del 25/06/2019. Approvazione dello schema di Accordo/Contratto integrativo ex art. 8 quinquies D. Lgs. n. 502/1992 e ss.mm.ii. e D.L. n. 18/2020 per le strutture private che hanno partecipato alla gestione dell'emergenza Covid-19. Contrattualizzazione delle strutture interessate dal percorso di riconversione".

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/rettifica-dgr-689-del-6-ottobre-2020-e-smi-definizione-dei-livelli-massimi-di-finanziamento-2020-per-lassistenza-sanitaria-e.pdf

 

Vedere allegato

---

 

Programmazione degli interventi regionali volti allo svuotamento del bacino dei Lavoratori Socialmente Utili (LSU) sul territorio della Regione Lazio, attraverso l'erogazione di contributi per la fuoriuscita volontaria dei LSU dall'Elenco Regionale e l'attribuzione agli Enti Pubblici ed alle società a partecipazione pubblica di incentivi alla stabilizzazione occupazionale.

https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/programmazione-degli-interventi-regionali-volti-allo-svuotamento-del-bacino-dei-lavoratori-socialmente-utili-lsu-sul-territo_2.pdf

  Vedere allegato

---

 

Approvazione del "Memorandum of Understanding per lo sviluppo e il sostegno di un Programma "P-TECH" nel territorio laziale".

 https://www.pasqualeciacciarelli.it/file/202110/approvazione-del-memorandum-of-understanding-per-lo-sviluppo-e-il-sostegno-di-un-programma-p-tech-nel-territorio-laziale.pdf

Vedere allegato

---

 

Agricoltura: kiwi; quasi 4 milioni di euro per i danni da moria

 

https://www.regione.lazio.it/documenti/75360

 

Si tratta di un bando c'è destina 3.900.000 di euro del bilancio regionale a favore dei produttori che hanno subito danni per una sindrome che è multifattoriale e tuttora allo studio dei servizi fitosanitari nazionale e regionale e del Tavolo tecnico scientifico appositamente richiesto e predisposto presso il Mipaaf.

FINALITA’: Il bando, che avrà una durata di 60 giorni dalla pubblicazione sul BURL, prevede l'ammissibilità dei seguenti interventi: opere di regimazione e drenaggio delle acque superficiali; lavorazioni del suolo per favorire lo sgrondo delle acque superficiali (rippatura); realizzazione di baulatura del terreno su impianti di recente costituzione (impianti fino a tre  anni);  sistemi di monitoraggio dell’umidità del suolo (tensiometri e sensori volumetrici); coperture antigrandine; apporto al terreno di sostanza organica e sovescio;  inerbimento; nuovi impianti di actinidia in terreni diversi da quelli interessati dal fenomeno  (delocalizzazione produttiva); riconversione della produzione, ovvero impianto di altra coltura arborea in sostituzione degli impianti di actinidia irrimediabilmente compromessi dalla “moria”.

Saranno ritenute ammissibili esclusivamente le domande presentate da soggetti per i quali non è stata superata la soglia prevista di € 25.000, di aiuti concessi in regime “de minimis” nell’arco di tre esercizi finanziari.

Modalità di presentazione delle domande Le domande devono essere presentate, entro e non oltre le ore 24.00 del sessantesimo giorno a decorrere dalla data di pubblicazione sul BUR (Bollettino Ufficiale della Regione Lazio) del presente bando pubblico.

Le domande ammissibili, ordinate in apposita graduatoria, sono finanziate sino all’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

Il contributo è concesso per il 100% delle spese sostenute per la realizzazione degli interventi previsti all’art. 5 del presente bando pubblico.

Le domande di sostegno, redatte secondo il modello di domanda allegato al presente bando, corredate della documentazione di cui al successivo articolo 7 e firmate digitalmente dal legale rappresentante o titolare dell’azienda, devono essere presentate esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) e inviate all’Area Decentrata Agricoltura (ADA) competente per territorio sulla base della localizzazione prevalente degli impianti di kiwi per i quali si richiede il sostegno e per conoscenza alla Direzione Regionale Agricoltura, promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Caccia e Pesca, Foreste. Si riportano di seguito le ADA e i rispettivi indirizzi PEC:

- ADA Lazio Sud competente per i territori ricadenti nelle provincie di Latina e Frosinone.

Indirizzi PEC: adafrosinone@regione.lazio.legalmail.itadalatina@regione.lazio.legalmail.it;

- ADA Lazio Nord competente per i territori ricadenti nelle provincie di Rieti e Viterbo.

Indirizzi PEC: adarieti@regione.lazio.legalmail.itadaviterbo@regione.lazio.legalmail.it;

- ADA Lazio Centro competente per i territori ricadenti nella provincia di Roma.

Indirizzo PEC:adaroma@regione.lazio.legalmail.it

Si riporta di seguito l’indirizzo PEC della Direzione Regionale Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Caccia e Pesca, Foreste a cui inviare per conoscenza la domanda di sostegno e i relativi allegati: agricoltura@regione.lazio.legalmail.it.

--

 

Contributi per l’esecuzione del test antigenico per gli operatori degli enti del Terzo settore impegnati in attività socio assistenziali (terza edizione)

 

http://www.lazioeuropa.it/bandi/contributi_per_l_esecuzione_del_test_antigenico_per_gli_operatori_degli_enti_del_terzo_settore_impegnati_in_attivita_socio_assistenziali_terza_edizione-811/

 

La Regione Lazio ha stanziato circa due milioni di euro per la terza edizione dell’avviso pubblico finalizzato all’esecuzione del test antigenico per gli operatori degli enti del terzo settore impegnati in attività socioassistenziali.

L’avviso, gestito da LAZIOcrea S.p.A., società in house della Regione Lazio, prevede l’erogazione di contributi “a sportello” e i rimborsi in favore dei soggetti aventi titolo saranno erogati seguendo l’ordine cronologico delle domande e fino ad esaurimento dell’importo stanziato dalla Regione Lazio.

Il rimborso avverrà nella misura dell'80% delle spese sostenute per l’esecuzione di ciascun test antigenico somministrato esclusivamente agli operatori degli Enti del Terzo settore impegnati nelle attività socioassistenziali. In particolare, i soggetti aventi titolo ai sensi dell’art. 2 del presente avviso possono richiedere il suddetto rimborso per le spese sostenute per l’esecuzione del test antigenico 

Beneficiari del contributo sono i seguenti Enti del terzo settore:

  • Associazioni di Promozione Sociale (APS);
  • Organizzazioni di Volontariato (ODV);
  • Società Cooperative sociali;
  • Soggetti iscritti alla anagrafe delle Onlus.

La domanda di rimborso, completa di tutta la documentazione allegata richiesta dall’avviso, dovrà essere predisposta e presentata dal legale rappresentante del beneficiario (o di un suo delegato munito di idonea procura) per via telematica tramite il sistema disponibile dal 15 ottobre 2021 ore 10:00 al seguente link: https://app.regione.lazio.it/tamponiets/ come meglio descritto nel Manuale d’uso dell’applicativo, al quale si rimanda per ulteriori dettagli.

 

I soggetti in possesso dei requisiti possono presentare domanda di rimborso con le seguenti modalità e tempistiche:

 

1° Finestra dal 15 ottobre al 10 novembre 2021: andranno caricate a sistema le richieste di rimborso relative alle spese sostenute nel periodo dal 1 luglio 2021 al 31 ottobre 2021 compresi.

2° Finestra dal 30 novembre al 10 dicembre 2021: andranno caricate a sistema le richieste di rimborso relative alle spese sostenute nel periodo dal 1 novembre 2021 al 30 novembre 2021 compresi. Sarà altresì possibile caricare anche domande (allegando la relativa documentazione) per eventuali spese che siano state sostenute nel periodo dal 1 luglio 2021 al 31 ottobre 2021 e che non siano state caricate già in precedenza

3° Finestra dal 30 dicembre 2021 al 10 gennaio 2022: andranno caricate a sistema le richieste di rimborso relative alle spese sostenute nel periodo dal 1 dicembre al 31 dicembre 2021. Sarà altresì possibile caricare anche domande (allegando la relativa documentazione) per eventuali spese che siano state sostenute nel periodo dal 1 luglio 2021 al 30 novembre 2021 e che non siano state caricate già in precedenza. Resta inteso che in questa ultima ipotesi si procederà al rimborso di tali spese in caso di residuo fondi.

---

 

PSR FEASR, Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie

 

http://www.lazioeuropa.it/bandi/psr_feasr_sostegno_a_progetti_pilota_e_allo_sviluppo_di_nuovi_prodotti_pratiche_processi_e_tecnologie-803/

 

Sostenere i "progetti pilota" derivanti dallo sviluppo dell’idea progettuale innovativa presentata da parte dei Gruppi Operativi (GO) che si sono costituiti e che hanno svolto le attività nell’ambito della sottomisura 16.1 del PSR Lazio.

E' questa la finalità del bando pubblico per il quale la Regione Lazio ha stanziato 7.592.926,88 euro a valere sul PSR FEASR 2014-2020.

Il bando è destinato ai Gruppi Operativi per la realizzazione di progetti pilota per lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi, tecnologie nel settore agricolo, agroalimentare e forestale.

I progetti pilota devono avere come obiettivo l‘applicazione e/o l’utilizzo di risultati della ricerca già effettuata e la cui valorizzazione è promettente per dare riposte in termini pratici e concreti ai fabbisogni di innovazione delle aziende agricole, agro-alimentari e forestali.

E’ previsto un sostegno sotto forma di contributo in conto capitale per un importo pari al 100% del costo totale ammissibile, fino ad un massimo di 200.000 euro per domanda di sostegno.

Le domande di sostegno devono essere presentate entro le ore 23:59 del 26 novembre 2021. La compilazione, la stampa e l’inoltro (di seguito “rilascio informatico”) della domanda di sostegno deve essere effettuata esclusivamente mediante apposita procedura informatica, collegandosi al portale SIAN al seguente indirizzo: http://www.sian.itaccedendo all’area riservata, previa registrazione e secondo le modalità definite nell’apposito Manuale Utente predisposto dallo stesso SIAN, pubblicato e periodicamente aggiornato nell’area riservata del SIAN “Manuali Sviluppo Rurale” seguendo il percorso Download - Download Documentazione.

---

 

Contributi per la realizzazione di interventi e azioni di promozione dei biodistretti

 

http://www.lazioeuropa.it/bandi/contributi_per_la_realizzazione_di_interventi_e_azioni_di_promozione_dei_biodistretti-805/

 

Valorizzare la promozione dei biodistretti al fine di diffondere la cultura del biologico e di stabilire un modello di sviluppo sostenibile tenendo conto dei quattro principi formulati in materia dalla Federazione internazionale dei movimenti dell’agricoltura biologica (IFOAM): benessere, ecologia, equità e precauzione.

È questa la finalità dell’avviso pubblico da 400mila euro a sostegno di interventi e iniziative dei biodistretti riconosciuti dalla Regione Lazio e ivi localizzati.

Possono presentare domanda e relativa proposta i soggetti gestori di biodistretti già riconosciuti ai sensi dell’art.4 del Regolamento regionale “Disposizioni per la disciplina e la promozione dei biodistretti” o che abbiano richiesto e ottenuto la conferma di riconoscimento ai sensi dell’art.13, comma 1 del Regolamento stesso.

I contributi sono concessi, nel rispetto della normativa europea vigente in materia di aiuti di Stato e di quanto previsto dai commi 2 e 3 dell’articolo 7 della legge, in misura non superiore all’80% del costo complessivo del progetto presentato e, comunque, nel limite massimo di:

  • 50.000 euro per gli interventi in conto capitale;
  • 25.000 euro per gli interventi in parte corrente;
  • 15.500 euro per la realizzazione delle attività di cui all’articolo 5, comma 1 della legge.

Le domande ammissibili, ordinate in apposita graduatoria, sono finanziate sino all’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

Le domande dovranno pervenire alla Direzione Agricoltura, Promozione della Filiera e della cultura del cibo, caccia e pesca, foreste, via PEC all’indirizzo: agricoltura@regione.lazio.legalmail.it perentoriamente entro le ore 23.59 del 10 novembre 2021. Non saranno prese in considerazione le proposte che, pur inoltrate via PEC, perverranno alla Direzione oltre il termine stesso sopra indicato.

Contatti

Il Responsabile del Procedimento è il Funzionario Lucia Margaritelli dell’Area Politiche di mercato e produzioni di qualità.

Eventuali richieste di chiarimenti potranno essere rivolte all’Area: tel. 06/51688966 – cell. 334/1170022 - 1169964 e-mail: lmargaritelli@regione.lazio.it

---

 

Avviso pubblico per la concessione di contributi per “Interventi di sostegno a favore delle imprese editoriali operanti nel Lazio"

 

https://www.laziocrea.it/gare/avviso-pubblico-per-la-concessione-di-contributi-per-interventi-di-sostegno-a-favore-delle-imprese-editoriali-operanti-nel-lazio/

 

OGGETTO E FINALITA’ Il presente Avviso dispone di una dotazione finanziaria pari ad euro 2.000.000,00 e ha ad oggetto la concessione di contributi a fondo perduto a sostegno delle imprese editoriali con sede operativa nel Lazio ed ivi operanti mediante la produzione e diffusione di informazioni e format giornalistici di carattere locale con frequenza quotidiana, colpite dalla crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria epidemiologica da Covid-19 aventi i requisiti specificati al successivo art. 2.

SOGGETTI AMMESSI E REQUISITI Beneficiari del contributo sono i seguenti soggetti: In relazione alla CATEGORIA A):

a) emittenza televisiva locale ex analogica con trasmissione di segnale con tecnologia digitale terrestre (DTT);

b) emittenza radiofonica locale con trasmissione di segnale con tecnologia analogica e digitale ovvero con tecnologie DAB/DAB+ o DRM/DRM+;

c) emittenza radiofonica ed emittenza televisiva locale con trasmissione di segnale con tecnologie satellitari;

d) stampa quotidiana e periodica locale;

e) agenzie di stampa locali;

In relazione alla CATEGORIA B):

a) emittenti radiotelevisive locali on line;

b) testate giornalistiche locali on line.

 

IMPORTO E CALCOLO DEL CONTRIBUTO Per ogni domanda pervenuta e ritenuta ammissibile LAZIOcrea S.p.A. erogherà un contributo avente un importo quantificato sulla scorta dei criteri di seguito individuati e meglio esplicitati nell’Allegata Scheda Operativa, fermo restando il limite massimo destinato dalla Regione Lazio al finanziamento complessivo di tutte le domande selezionate in relazione ad entrambe le categorie. In applicazione di quanto previsto dal decreto legge 22 marzo 2021, n. 41 “Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19”, convertito con modificazioni dalla legge 21 maggio 2021, n. 69, il contributo è comunque ed in ogni caso ricompreso tra la soglia minima di euro 600 ed il tetto massimo di euro 150.000.

TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE: Le domande devono essere inoltrate, pena l’esclusione, entro e non oltre il 18/11/2021 alle ore 18:00, a mezzo P.E.C. al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.): sostegnoimpreseeditoriali.laziocrea@legalmail.it, indicando nell’oggetto: “domanda di partecipazione per avviso pubblico EDITORIA”, fermo restando che allo scopo di accertare la tempestività della proposta, si farà riferimento al certificato di avvenuta consegna P.E.C.

 

 

Download

approvazione-del-memorandum-of-understanding-per-lo-sviluppo-e-il-sostegno-di-un-programma-p-tech-nel-territorio-laziale.pdf
approvazione-del-piano-regionale-per-il-rischio-maremoto.pdf
approvazione-del-programma-regionale-dei-servizi-educativi-per-la-prima-infanzia-per-il-triennio-2021-2023-ai-sensi-dellart-.pdf
atto-di-indirizzo-di-cui-alla-dgr-80-del-232020-por-fesr-lazio-2014-2020-approvazione-della-scheda-modalita-attuative.pdf
bando-produttori-kiwi.pdf
bando_1.pdf
bando-mur-concorso-125-funzionari.pdf
decreto-modifica-riapertura-termini-cnr-bando-concorso-funzionari-amministrazione.pdf
inps-bando-concorso-1858-consulenti-protezione-sociale-1.pdf
legge-2962006---dm-24062021-del-ministro-per-le-pari-opportunita-e-la-famiglia-programmazione-delle-risorse-stanziate-sul.pdf
legge-regionale-23-dicembre-2020-n-22-disposizioni-per-la-valorizzazione-promozione-e-diffusione-della-street-art--.pdf
modello_domanda-bando.pdf
po-fse-lazio-2014-2020-approvazione-schema-di-convenzione-quadro-tra-inps-e-regioniprovince-autonome-per-la_1.pdf
programmazione-degli-interventi-regionali-volti-allo-svuotamento-del-bacino-dei-lavoratori-socialmente-utili-lsu-sul-territo_2.pdf
recepimento-dellaccordo-ai-sensi-dellarticolo-6-comma-1-lettera-b-della-legge-21-ottobre-2005-n-219-tra-governo-regioni-e.pdf
recepimento-dellaccordo-ex-art-2-co-1-bis-dlgs-n-2082007-e-smi-tra-il-governo-le-regioni-e-province-autonome-di.pdf
rettifica-dgr-689-del-6-ottobre-2020-e-smi-definizione-dei-livelli-massimi-di-finanziamento-2020-per-lassistenza-sanitaria-e.pdf
22 October

SEGUIMI

TEMI

Famiglia

Un valore fondamentale "LA FAMIGLIA"

Lavoro

Il Lavoro prima di tutto!

Sanità

L'assistenza pubblica è un diritto di tutti

Innovazione

Industria 4.0, investimenti produttività ed innovazione

Sviluppo

Con lo sviluppo rinasce il lavoro

Territorio

Costruire e contrattare il futuro ... insieme!