26
mar

Sostegno economico per i soggetti più fragili ed esposti agli effetti della pandemia

Oggetto dell’Avviso

L’Avviso si sostanzia in 4 misure di sostegno al reddito e 1 misura di contributo alla liquidità così

articolate:

- Misura 1 - sostegno al reddito per colf/badanti: sostegno al reddito di € 600,00 destinato a

colf e badanti in possesso di iscrizione del/i rapporto/i di lavoro attivo/i nella Gestione dei

Lavoratori domestici dell’INPS a partire dal 23 febbraio 2020, per impegno complessivo

superiore a 10 ore settimanali (vedi ALLEGATO 1);

- Misura 2 - sostegno al reddito per lavoratori della cultura e dello spettacolo: sostegno al

reddito di € 600,00 per lavoratori della cultura e dello spettacolo che operano in attività creative,

artistiche e di intrattenimento, attività di biblioteche, archivi, musei e altre attività culturali,

attività editoriali, fotografiche, di produzione cinematografica, video, registrazioni musicali e

sonore, attività di programmazione e trasmissione radiofonica e televisiva, teatro, danze, settore

artistico, informazione e comunicazione, interpreti della prosa e dell’audiovisivo che, a causa

dell’emergenza Covid, hanno dovuto cessare/sospendere la propria attività nel corso

dell’annualità 2020 o ridurla nel 2020 rispetto al 2019, con un reddito non superiore a 26.000,00

euro nell’annualità 2020 (vedi ALLEGATO 2);

- Misura 3 - sostegno al reddito per collaboratori sportivi: sostegno al reddito di € 600,00 per

collaboratori sportivi che erano lavoratori impiegati con rapporti di collaborazione o altre forme

1 Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18, denominato “Cura Italia”, finalizzato a sostenere la liquidità delle famiglie, delle imprese e dei

lavoratori che stanno vivendo una situazione di profonda crisi per via dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 e ss.mm.ii,

convertito dalla legge 24 aprile 2020, n. 27; Decreto Legge 16 maggio 2020, n. 34, denominato “Decreto Rilancio” recante misure

urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da

COVID-19, convertito dalla legge 7 luglio 2020, n. 77; Decreto legge 14 agosto 2020, n. 104 recante Misure urgenti per il sostegno e il

rilancio dell'economia, convertito dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126; Decreto Legge 28 Ottobre 2020 n. 137 Ulteriori misure urgenti

in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all’emergenza epidemiologica da

Covid-19.

Avviso pubblico “Un ponte verso il ritorno alla vita professionale e formativa: misure emergenziali di sostegno

economico per i soggetti più fragili ed esposti agli effetti della pandemia” – seconda edizione

8

contrattuali presso le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate, gli enti di

promozione sportiva e le associazioni sportive, iscritte e non iscritte al Registro del Coni o

organismi riconosciuti o non riconosciuti dal Coni/Cip, oppure operanti in attività sportive

dilettantistiche inclusi i maestri di sci che, a causa dell’emergenza Covid, hanno dovuto

cessare/sospendere la propria attività nel corso dell’annualità 2020 o ridurla nel 2020 rispetto al

2019, con un reddito non superiore a 26.000,00 euro nell’annualità 2020 (vedi ALLEGATO 3);

- Misura 4 - sostegno al reddito per lavoratori del settore turistico: sostegno al reddito di €

600,00 per lavoratori del settore turistico che operano in attività di ricettività e servizi annessi,

ristorazione, agenzie di viaggio, tour operator, guida ambientale, attività escursionistica e

subacquea, attività di noleggio, altre attività di servizio alla persona legate ai temi del benessere,

bellezza, termalità, agenzie matrimoniali, operatori del settore fieristico e congressuale e

aeroportuale, nonché operatori dei servizi di animazione e tempo libero che, a causa

dell’emergenza Covid, hanno dovuto cessare/sospendere la propria attività nel corso

dell’annualità 2020 o ridurla nel 2020 rispetto al 2019, con un reddito non superiore a 26.000,00

euro nell’annualità 2020 (vedi ALLEGATO 4);

- Misura 5 - contributo per lavoratori autonomi titolari di partita IVA: erogazione di un

contributo a fondo perduto di € 600,00 finalizzato a rispondere ai fabbisogni di liquidità di

lavoratori autonomi con partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020 ed ancora attiva alla

presentazione della domanda, iscritti alla Gestione Separata INPS o ad altra Cassa Previdenziale,

con un reddito non superiore a 26.000,00 euro nell’annualità 2020, rientrante nei codici ATECO

di cui all’Appendice 5 (vedi ALLEGATO 5).

 

 

Download

avviso_dd_g03194_24_03_2021_allegatoa.pdf
allegato-misura-1.pdf
allegato-misura-3.pdf
allegato-misura-4.pdf
allegato-misura-5.pdf
allegato-misura-2.pdf
26 marzo

SEGUIMI

TEMI

Famiglia

Un valore fondamentale "LA FAMIGLIA"

Lavoro

Il Lavoro prima di tutto!

Sanità

L'assistenza pubblica è un diritto di tutti

Innovazione

Industria 4.0, investimenti produttività ed innovazione

Sviluppo

Con lo sviluppo rinasce il lavoro

Territorio

Costruire e contrattare il futuro ... insieme!